CANTINA COOPERATIVA ALICE BEL COLLE

Incastonato tra le colline dell’Alto Monferrato, in uno splendido paesaggio di vigneti tra le province di Alessandria ed Asti, sorge il paese di Alice Bel Colle, dove dal 1955 operano con successo i circa (ad oggi) 150 soci della Cantina Cooperativa Alice Bel Colle, associata a Confcooperative Fedagri Piemonte, presieduta da Claudio Negrino. I vigneti dei soci hanno un’estensione produttiva complessiva di 370 ettari, con una produzione annua di circa 38000 quintali di uva, di cui 16000 di Moscato d’Asti DOCG, 3000 di Brachetto d’Acqui DOCG, 5000 di uve rosse DOC (Dolcetto d’Acqui e Barbera d’Asti), 3000 di uve bianche DOC (Cortese dell’Alto Monferrato e Piemonte Chardonnay). Notevole l’impegno profuso negli ultimi anni verso la selezione sempre più accurata delle uve e la riduzione delle rese per ettaro, scegliendo insieme ai viticoltori il miglior equilibrio produttivo, per produrre un vino dalla qualità eccezionale, oggi apprezzata e riconosciuta da alcuni dei migliori nomi dell’industria di spumanti in Italia.
Non solo qualità nel prodotto, ma anche nelle risorse umane e nei processi di produzione: uno dei credo fondamentali della Cooperativa è sempre stata la componente sociale, sia nei confronti dei soci produttori che in merito alla ricaduta economica sul territorio. Cantina Sociale, per il presidente Negrino, significa lavorare insieme per un obiettivo unico, promuovendo una viticoltura sostenibile. Una cantina pronta ad affrontare le nuove sfide del 2018: “Per quanto riguarda le novità di quest’anno, sicuramente da annoverare l’Asti Secco, in commercializzazione dal dicembre 2017”, afferma il suo Presidente, Claudio Negrino“senza dimenticare gli importanti lavori di ristrutturazione del piano interrato, e l’aggiunta di nuovi stimoli al nostro progetto di Vigneto Sociale, con l’introduzione di tecniche maggiormente ecosostenibili e la produzione di vini interamente bio”. 
Il vigneto sociale è il progetto ecosostenibile della Cantina, un passo importante verso la completa sostenibilità dell’ambiente vigneto nel Monferrato. L’impegno dei soci della Cantina Cooperativa di Alice Bel Colle è quello, da ormai diversi anni, di coltivare circa 300 ettari di vigne secondo le direttive regionali delle misure agroalimentari di cui 10 senza uso totale di concimi e diserbanti chimici, per un maggior rispetto dell’ambiente e del paesaggio, offrendo la possibilità a chi ama il vino e il suo habitat di godersi la massima integrità del Monferrato. Vi è la possibilità, per chiunque interessato, di aderire al Vigneto Sociale, contribuendo al miglioramento dell’ambiente, del vigneto e del territorio collinare. Si aderisce sottoscrivendo quote da 100 euro in vino, garantendosi 40 litri di vino, sostenendo così una lavorazione più responsabile del vigneto, pagando in maniera giusta gli sforzi dei viticoltori che utilizzano metodi naturali di lavorazione, evitando concimazioni e diserbanti chimici.