Renato Chiadò Puli – Componente CdA Gest Cooper

limportanza-dei-cereali-integrali_ff41fdd6968079c54d121bb103ed7ec1Un’altra voce del Consiglio di Amministrazione di Gest Cooper è quella di Renato Chiadò Puli. Con lui parliamo di cereali.

“La campagna del 2016 è stata buona – ci spiega Renato Chiadò Puli – anche se dobbiamo distinguere tra i cereali invernali ed estivi. Per quelli estivi, possiamo dire che la produzione è stata buona nella zona sud del Piemonte, un po’ meno brillante la raccolta nella zona nord. Nel complesso comunque la qualità è apprezzata dai mulini. Molto meno entusiasmante l’aspetto dei prezzi. Speravamo in qualche cosa di meglio dal punto di vista della resa, soprattutto pensando alla scarsa qualità dei cereali francesi. Per il momento invece abbiamo avuto prezzi molto bassi. Per il mais la situazione è opposta. Abbiamo avuto a nord un’ottima produzione, un po’ meno nel sud torinese. Il problema principale di quest’anno è stata l’irrigazione. C’è stato un lungo periodo di siccità tra luglio e agosto. Nelle zone del sud c’è meno abitudine a irrigare in modo continuativo e questo ha influito sulla quantità e qualità del prodotto. Dal punto di vista della sanità invece confidiamo di non avere problematiche particolari. Per il prezzo del mais siamo molto fermi, il mondo è grande e la produzione dell’Italia non è in grado di spostare gli andamenti. Proprio in questo contesto, in un momento in cui i mercati sono sempre più di livello internazionale, il ruolo di strutture come Gest Cooper è importante. Da soli è impensabile poter seguire tutto ed essere attrattivi, ci sono tantissime sfaccettature e una complessità di interventi che richiede una struttura come quella di Gest Cooper e un approccio di insieme alle diverse problematiche. Le professionalità che lavorano al suo interno fanno tutto il possibile per garantire un’adeguata assistenza alle cooperative associate: un lavoro fondamentale”.